National Summer Games
BERN 29.5 - 1.6.2014

I 64 atleti svizzeri hanno realizzato un’ottima prestazione ad Abu Dhabi. Hanno combattuto con motivazione e determinazione per vincere una medaglia in 12 diverse discipline sportive. Dopo due settimane ricche di nuove esperienze e toccanti emozioni, tutti possono essere orgogliosi dei risultati raggiunti. Con 7000 atleti provenienti da 190 paesi, i World Games di Special Olympics di Abu Dhabi sono stati il più grande evento sportivo per persone con disabilità mentale.

Trovate il comunicato stampa cliccando qui.

Le foto saranno disponibile su questo link.

Photo Credit: Claudio Kernen

L’ambasciatrice svizzera di Abu Dhabi, Maya Tissafi, ha invitato l’intera delegazione svizzera per una serata per condividere un momento di gioia con atleti, allenatori, familiari e amici.
Durante la serata, i temi dell’inclusione e della condivisione sono stati discussi dal presidente di Special Olympics Switzerland, Kurt Murer, nonché dal rappresentante del Consiglio federale, Christian Lohr.
Entrambi hanno insistito sul fatto che non dovremmo più parlare di inclusione perché deve essere un dato di fatto. Gli allenatori sono stati ampiamente ringraziati e applauditi da tutti i presenti per il loro lavoro e il loro impegno nei confronti di questi grandi atleti.
Questa sera ha permesso alle famiglie di scambiare le loro esperienze sportive e personali su questa avventura che non stanno per dimenticare. I sorrisi erano presenti su tutti i volti e tutti sono già in attesa dei prossimi giorni.
La nostra delegazione ha già un buon raccolto di medaglie e contiamo tutti su tutti per ampliarlo.
L’evento si è concluso con un cocktail di benvenuto e una folle voglia di riunirsi il più presto possibile.

Gli atleti svizzeri stanno già mostrando eccellenti prestazioni in questi giochi durante i primi due giorni di gara e molti atleti possono già guardare al loro top ranking. Ieri i nuotatori hanno ricevuto la loro prima medaglia di bronzo dopo la staffetta 4x25m e, ispirati da questa brillante performance, oggi non ci sono a riposo. Si sono svolte anche gare finali di judo, tennis tavolo, ciclismo, tennis ed equitazione. I risultati possono essere trovati qui sotto i rispettivi sport.

 

L’Ambasciata svizzera ad Abu Dhabi si è impegnata a fondo a sostegno del Team Switzerland. Nel ristorante Tamarind è stata persino allestita una House of Switzerland. È il luogo d’incontro ufficiale per tutti i fan svizzeri, le famiglie e gli amici della delegazione. Oltre ad una mostra di due giovani fotografi, è stato allestito anche un pannello sul tema della disabilità e dello sport. Inoltre, la “Zayed Higher Organization for Humanitarian Care and Special Needs” presenterà il suo programma e discuterà con esperti di Special Olympics su come rendere lo sport accessibile a tutti.

A partire da oggi, 7500 atleti provenienti da tutto il mondo si sfideranno in 24 discipline sportive. Anche la delegazione svizzera, composta da 94 membri, si trova nel bel mezzo dell’azione. Al termine di una grandiosa cerimonia d’apertura, gli ambiziosi atleti provenienti da 190 nazioni possono ora mostrare tutte le loro capacità. Gli Special Olympics World Summer Games sono il più grande evento sportivo al mondo per persone con disabilità mentale.

Qui potete trovare il comunicato stampa.

Per consentire l’acclimatamento al fuso orario, al cibo e al clima locale, le delegazioni vengono ricevute nelle cosiddette Host Towns prima dell’inizio dei World Games e sono accolte con un cospicuo programma culturale. La delegazione svizzera é stata ospitata nell’emirato desertico di Sharjah, dove poteva godere dell’accoglienza della popolazione locale ed immergersi nel mondo orientale, prima delle prime sessioni di allenamento e del Divisioning che si terranno a partire dal 12 marzo.Qui trovate gli aggiornamenti sulla delegazione svizzera e seguiteci su Facebook e Instagram per foto, filmati ed emozioni.

Ieri all’Hotel Dorint di Glattbrugg, il Team Switzerland è stato presentato con l’abito ufficiale della delegazione davanti a circa 160 ospiti, familiari e tifosi. Questa è stata anche l’occasione per salutare ufficialmente la delegazione prossima alla partenza. Durante le interviste concesse dagli atleti, la gioia per la partenza era evidente e le ambizioni chiaramente espresse: per molti l’obiettivo è una medaglia per la Svizzera. Ma lo spirito olimpico prevale a Special Olympics – tutti infatti sono orgogliosi e felici di partecipare. Erano presenti anche ospiti di spicco: gli ambasciatori di Special Olympics Christa Rigozzi, Jan van Berkel e Joel Burgunder, il consigliere nazionale Christian Lohr, il presidente di Swiss Olympic Jürg Stahl e l’Ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti, H.E. Ahmed Bin Nasser Al Nuaimi, che hanno augurato personalmente agli atleti svizzeri ogni bene per i Games. Infine, la nuova ministra dello sport, Viola Amherd, ha inviato agli atleti svizzeri i suoi migliori auguri via video messaggio. Non resta che augurarvi un buon viaggio e Forza Svizzera!

Seguiteci su Facebook per non perdervi nessuna emozione, risultato e tutti gli altri highlights.

Abbiamo trascorso due giorni in compagnia di Andrea Callegher, fra lavoro e passione per lo sport a 360 gradi. Per lui si tratta della terza partecipazione in tre diverse discipline sportive. Negli Emirati andrà a caccia di una nuova medaglia impegnato nella vela.

Film

Il 14 marzo 2019 si inaugurano ad Abu Dhabi i World Summer Games di Special Olympics. La Svizzera partecipa al più grande evento sportivo internazionale dell’anno con una delegazione di 94 persone appartenenti a 12 discipline sportive. Al fine di essere pronti per questo importante evento, sono stati realizzati con la delegazione due campi di allenamento. Il primo campo si è tenuto nel settembre 2018 a Lucerna e ha avuto come obiettivo la preparazione riguardo la comunicazione. Il secondo campo ha avuto luogo lo scorso fine settimana presso il Centro Sportivo di Tenero e dove si è lavorato esclusivamente sulla preparazione sportiva. Gli atleti hanno completato sessioni di allenamento intensivo nelle rispettive discipline con i loro Coach e sono stati preparati allo svolgimento delle gare durante i Games. Il Centro Sportivo di Tenero, con le sue eccellenti infrastrutture, è il luogo ideale per entrare nel giusto stato d’animo per affrontare questa grande avventura. Una visita è stata particolarmente gradita ai partecipanti della delegazione: Christa Rigozzi, ambasciatrice di Special Olympics Switzerland, si è recata a Tenero. Ha dedicato molto tempo a discutere e a scattare Selfies con gli atleti.

I tennisti del Team Switzerland hanno trascorso una giornata d’intenso allenamento in compagnia degli atleti selezionati provenienti dal Liechtenstein. Durante l’intera giornata sono stati fatti esercizi e naturalmente sono state giocate molte partite.

Un momento clou della giornata è stato l’allenamento sulla stessa superficie su cui si sfideranno gli atleti ad Abu Dhabi.